M5S, ovvero il Movimento degli Sgrillinati

Uno spettro si aggira per il Paese: lo spettro del grillismo, direbbe l’incipit di una versione rivisitata de Il Manifesto di Karl Marx.

È da un po’ di tempo che osservo il paladino della protesta popolare contro i soprusi della casta, nonché acerrimo delatore dell’involuzione politica dello Stivale. E mi preoccupa non poco la piega che sta prendendo questo presunto “nuovo” che avanza e che sa già di vecchio e stantio, per non dire di regime autoritario da Repubblica delle banane.

Dopo gli ultimi scandali emersi con il caso Favia alla trasmissione Piazza Pulita e Salsi a Ballarò, il Movimento 5 Stelle appare esattamente l’opposto di quello che intende dimostrare agli occhi della cosiddetta opinione pubblica, nonostante le buone intenzioni di pulizia civile e reset istituzionale che pure animano i cuori dei numerosi sostenitori. Un partito che si appresta a diventare la seconda forza politica alle prossime elezioni.

Un movimento verticistico, capeggiato da un oscuro personaggio, Gianroberto Casaleggio, curatore di quello che è diventato il principale blog italiano e sponsorizzato dal comico genovese. Un partito che appare più inquietante di quelli emersi dalle ceneri della Prima Repubblica, che non ammette il dissenso al suo interno e pertanto minato da un preoccupante deficit democratico.

Un movimento  che vieta ai suoi “militanti” di andare in televisione per non omologarsi alle altre formazioni politiche da combattere a botta di “Vaffaday, ma che detta precise direttive alla stampa  sulla fraseologia da impiegare nei suoi riguardi.

La domanda che sorge spontanea è come se la caveranno i neoletti onorevoli “sgrillinati” una volta giunti al Parlamento. Passeranno dalla diagnosi alla cura del malato Italia oppure saranno troppo presi tra beghe intestine, scomuniche e anatemi contro stampa e televisione?

Annunci

11 thoughts on “M5S, ovvero il Movimento degli Sgrillinati

  1. Pensieri impertinenti quanto mai pertinenti. Alla domanda finale mi viene da rispondere che sicuramente saranno molto presi da beghe varie ma proprio queste serviranno a distrarre la gente dai veri problemi. E il gioco continua.
    RG

  2. In un film di Moretti c’è la famosa frase ” mi si nota di più se ci vado o se non ci vado?” Grillo e Casaleggio (uno con due nomi, cosa che io ritengo sempre sospetta), stanno provando la versione “vediamo se mi notano se non ci vado”.
    E pare che funzioni, visto che tutti parlano di lui. Ma la vera domanda non è se si esibiranno nel circo TV quando saranno eletti, ma se hanno i mezzi culturali per capire cosa sta accadendo oggi, e non nel 1776 dove credono di essere la Fornero e Giannino, e non nel 1872 come credono di essere i 4 del PD.

      1. La questione italiana é molto semplice ed espressa da un dato: la classe dirigente non legge neppure un libro l’anno. Inoltre, in questo paese certi trend culturali sono stati ignorati o derisi (vedi fantascienza), e quindi questi (Casaleggio compreso) orecchiano temi senza capirli, un po’ come un indio che ai tempi dei conquistadores non sapeva spiegarsi il cavallo o l’archibugio perché non c’erano nella loro cultura neppure le basi per comprendere questi fenomeni.

  3. Fino a quando i partiti continueranno ad essere padronali ;
    Forza Italia, Popolo delle Libertà, IDV ecc . finché i movimenti risponderanno al demiurgo populista di turno, la democrazia in questo paese non avanzerà di un centimetro.
    Il discorso é quanto mai semplice e chiaro nella sua evoluzione.
    Ai partiti ,che non esistono più nel senso di organizzazione piramidale , oggi si sono sostituiti i cosiddetti movimenti ……
    Ma niente si muove in senso democratico.
    Invece di discutere per abbattere il finanziamento ai partiti , per non ritrovarci diretti dalle 80 famiglie che attraverso le scatole cinesi già dirigono il paese , occorre che le formazioni politiche siano per legge obbligate a possedere personalità giuridica!!!!

    Questo semplice passaggio obbligherebbe i “padroni” di quei partiti/movimenti a presentare, come tutte le società costituite , a presentare i libri contabili , ad essere penalmente e civilmente responsabili .

    Cioé se commettono crimini in quanto entità, oppure attraverso i loro legali rappresentanti , saranno penalmente perseguibili non solo dalla magistratura , ma saranno civilmente responsabili nei confronti dei cittadini che potranno condurli in giustizia.
    Purtroppo non si ha percezione a livello popolare della situazione.

    Il M5S é l’ennesimo esempio di un movimento nato dalla mente di un guitto e di 3 mestatori di marketing di cui ho già trattato sul mio blog.

    Il miglior marketing , penso a quello delle religioni , é quello di creare il vuoto tra il messia , colui che afferma possedere la verità ed il suo popolo .
    Quanto maggiore é il distacco, tanto maggiore la venerazione verso le sue parole.

    Voi capirete che tutto questo non é sinonimo di democrazia, ma esattamente il suo opposto.
    Il sistema mediatico non fà che ampliare il fenomeno descritto.
    La sua utilizzazione a livello pianificato e strategico ne incrementa gli effetti e produce ulteriore audience.
    Ecco allora che il populismo si traduce in fascismo, peronismo,berlusconismo …….
    Grillo non é altro che il nipotino spurio e sempre più cialtrone del nonno Berlusconi. Il nuovo che avanza non é altro che il trito e peggior esempio di rampante assalto alla carovana!

  4. Non sono assolutamente d’accordo con voi. Innanzitutto il Movimento NON è grillo, Grillo ha fatto da cassa di risonanza perché altrimenti nessuno li avrebbe mai ascoltati. io conosco personalmente uno degli eletti nel consiglio comunale di Genova è una persona intelligente, onesta, senza intrallazzi e con le idee chiare.
    Sono persone reali, non farabutti di mestiere.
    Populismo? a meno che questa parola non abbia assunto un nuovo significato che ignoro non credo proprio…
    io non credo nella politica, non ho un ideale, ma credo nelle persone, nelle loro azioni e nelle loro parole e molte delle persone che ho conosciuto direttamente e indirettamente del movimento mi ispirano invece proprio quella fiducia che ho perso in qualsiasi partito/leader/istituzione da molto, molto tempo.

    Per favore, prima di giudicare, parlate con gli esponenti del movimento, sentite le loro idee e il loro programma e lasciate perdere Grillo, è anche lui una persona con le sue idee, ma chi vota M5S vota le idee e il movimento nuovo non Grillo

    1. Irene, qua non si sta discutendo dei ‘militanti’ e delle tante persone che collaborano nel movimento, ma del DNA di questo movimento…
      Dico solo che dagli ultimi avvenimenti mi sembra molto piu’ di una mera ‘cassa di risonanza’…

    2. Irene, invece Grillo si comporta come se lo fosse, suo. Magari continuando a parlare di democrazia diretta: ma diretta da chi? Da lui (e dalla presenza pscura di Casaleggio) che detta le norme, le regole, che promulga editti di scomunica a questo o a quello perché commettono infrazioni alle suddette norme da lui definite (anche magari con valore retroattivo).
      Tra l’altro voglio dirtti, lo ammetto, che sono molto ptrevenuto nei confronti di Grillo: questa prevenzione era stata incrinata sall’iintervento della Salsi a Ballarò. Avevo pensato esattamente come suggerisci tu, che le persone, gli esponenti erano persone serie e vere. Ma Grillo NON VUOLE che si entri in contatto con questa realtà. Perché io di certo non vado a cercare una sede del Movimento per andare a “parlare con gli esponenti del movimento”. Perché penso (magari qui sbaglio) sarebbe come andare a una sede dei testimoni di Geiva, che poi non ti mollano più.
      Ciao.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...