Re-evolución

Re-evolucion

Forse non tutto il male viene per nuocere, come recita il vecchio adagio, forse il digitale ci salverà, come lo spiego qua insieme all’amico Roberto Marsicano nel nostro blog Digital Vizir. Forse…

Ma per un attimo vorrei abbandonare la mia vena fatalista e pessimista, nonostante i numeri remino contro. Dati senza scampo: disoccupazione galoppante, stando ai dati Istat e a quelli europei rilasciati da Eurostat. Un vero e proprio esercito di disoccupati, senza contare l’imprecisato numero d’inoccupati, precari, lavoratori scoraggiati, esodati, economia sommersa, e chi più ne ha più ne metta.

Giovani e non più giovani che tirano a campare, nella bambagia più assoluta, zombi che brancolano nel buio, del tutto inconsapevoli che prima o poi la pacchia finirà. È giusto che sia così, perché papà o mamma non ci saranno per sempre a sovvenzionare vizi e vezzi grazie al loro reddito da lavoro o addirittura alla loro pensione conquistata dopo anni e anni di lavoro e sacrifici.

Un mondo alla rovescia: genitori anziani che mantengono i figli e persino nipoti. Eterni adolescenti, che volenti o nolenti sono incapaci di rimboccarsi le maniche e di lottare per uno straccio di posto in questo mondo che, per quanto ingiusto, dà a tutti, o a molti, qualche possibilità. Basta saperla coglierla, al volo.

Forse abbiamo toccato il fondo da cui ripartire, in una sorta di re-evolución, un cambiamento epocale in grado di ripristinare l’ordine naturale delle cose. Forse…

Annunci

One thought on “Re-evolución

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...